S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII 

CONSIGLIO DEL 21 MARZO 2002

RISOLUZIONE N. 11

“Ripristino della destinazione a zona M2 (servizi privati) di P.R.G. dell'intera proprietà del Borgo Ragazzi Don Bosco.

Premesso
Che con l'adozione del “Piano delle Certezze” ( Deliberazione C.C. n. 92 del 29.05.1997) la proprietà del Borgo Ragazzi Don Bosco, prima interamente zona M2, è stata sottoposta al vincolo urbanistico destinando parte di essa a zona N e zona G1;
che tale destinazione impedisce lo sviluppo del Borgo Ragazzi Don Bosco e la realizzazione di un Piano di intervento globale che comprende anche interventi di ristrutturazione e riqualificazione di buona parte degli edifici esistenti;
Che tale Piano, che consegue alla ricerca sul territorio effettuata dal Borgo Ragazzi Don Bosco e finanziata dal comune di Roma, si articola sui seguenti punti:

  1. sviluppo della Formazione Professionale ed Incubatore d'Impresa (Legge n. 286 sull'imprenditoria giovanile – Area del mondo del lavoro)
  2. sviluppo dell'accoglienza dei minori in difficoltà con Casa Famiglia – Gruppo appartamento e Movimento famiglie affidatarie (Area affettivo familiare)
  3. sviluppo del sostegno scolastico per i minori della dispersione scolastica (Area motivazionale)
  4. sviluppo dell'area Sportiva e Culturale: Palestra omologata e Teatro agibile (Area Tempo libero)
  5. sviluppo di un'accoglienza dei giovani per il volontariato Internazionale (Ostello della Gioventù);

Che, con nota prot. N. 4671 del 31 Gennaio 2002, il direttore del Borgo Ragazzi Don Bosco ha richiesto il ripristino della destinazione a zona M2 (servizi privati) di P.R.G. dell'intera proprietà del Borgo Ragazzi Don Bosco con la eliminazione delle variazioni apportate nella variante generale adottata con Deliberazione C.C. n. 92 del 29.05.1997;

Considerata la valenza che, sul piano sociale, strutture con il Borgo Don Bosco rivestono per affiancare il comune di Roma nell'opera di costruzione di una rete di solidarietà cittadina per “ricucire” una società inclusiva e solidale in cui nessuno si senta solo ed escluso;

Tenuto Conto del parere favorevole espresso dal Dirigente dell'U.O.T. Ing. Rossetti, con nota prot. 2544 del 19.02.2002;

Visto il parere favorevole espresso dalla III Commissione Consiliare nella seduta del 18 Marzo 2002;

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO
RISOLVE

Di assumere positivamente l'istanza del Direttore del Borgo Ragazzi Don Bosco e di richiedere al Dipartimento VI – II U.O. e alla Regione Lazio – Assessorato Urbanistica e Casa, il ripristino della destinazione a zona M2 (servizi privati) di P.R.G. dell'intera proprietà del “Borgo Ragazzi Don Bosco” con la eliminazione delle variazioni apportate nella variante generale adottata con deliberazione C.C. n.92 del 29.05.1997.


        Hanno risposto SI i seguenti 12 Consiglieri: Arena Carmine, Berchicci Armilla, Bruno Rocco, Casella Candido, Fabbroni Alfredo, Galli Leonardo, Liberotti Giuseppe, Orlandi Antonio, Scalia Sergio, Tassone Giuseppe, Tozzi Stefano, Volpicelli Felice.
        Hanno risposto NO: /
        Astenuti 6 (Di Matteo Paolo, Flamini Patrizio, Ippoliti Tommaso, Mangiola Fortunato, Mercolini Marco, Vinzi Lorena).
        Approvata all'unanimità