S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII

CONSIGLIO DELL'11 APRILE 2003
ORDINE DEL GIORNO N. 7

“Lavori Alta Velocità – La Rustica e Tor Sapienza”.

Premesso che parte del territorio del VII Municipio è interessato dai lavori di realizzazione del tratto urbano dell'Alta Velocità Roma-Napoli;
Che il Municipio ha svolto fin qui un fondamentale ruolo di garanzia e di equilibrio sia rispetto alle esigenze di realizzazione dell'opera sia rispetto ai diritti dei cittadini eventualmente danneggiati così come stabilito nell'accordo sottoscritto nel mese di ottobre 2001, tra il Municipio Roma VII , la S.p.A. TAV e il Comune di Roma;
Che si vuole nuovamente richiamare l'attenzione dei vertici della TAV S.p.A. al rispetto degli accordi sulle problematiche dei frontisti ancora insolute che – se non risolte nel breve periodo – costituiscono valido motivo al consolidamento del dissenso che ancora persiste;
Che l'accelerazione data ai tempi di realizzazione dell'opera e le modifiche intervenute nella cantierizzazione acuiscono i disagi già sopportati dai residenti;
Che il VII Municipio è soggetto a crescenti difficoltà in ordine al governo di tale situazione in assenza sia della urgente realizzazione delle cosiddette “opere compensative” ad oggi solo parzialmente avviate, sia in assenza di soluzioni adeguate sul versante “frontisti”;
Che si rende necessario verificare gli accordi già sottoscritti alla luce della situazione creatasi dalle varianti in corso d'opera e delle realizzazioni dei lavori in corso, come dagli accordi già sottoscritti dalla TAV e ITALFER;
Visto il parere favorevole della Commissione Speciale TAV espresso nella seduta del 9 Aprile 2003;

Il Consiglio del Municipio Roma VII

Al fine di tutelare i propri cittadini interessati ad evitare situazioni incresciose che potrebbero scaturire dall'esasperazione dei medesimi

C H I E D E
Con forza alla TAV S.p.A. e all'Assessore Comunale alla Mobilità
:

  1. Una immediata soluzione delle problematiche di natura tecnica ed economica relative ai “frontisti ed i laterali”, anche attraverso il supporto di un soggetto tecnico più adeguato alla situazione e comunque operando con omogeneità rispetto all'accordo con il nostro Municipio e all'opera svolta sino ad oggi da TAV e ITALFER;
  2. la realizzazione delle “opere compensative”, in particolare: il nuovo tracciato di Via Filiberto Petiti, il sottopasso di via Turano, l'allargamento del “cavalca-ferrovia” di via Achille Vertunni e l'inizio dei lavori di via Costi. Inoltre la conclusione del sottopasso di via dei Capretti e l'allargamento di via Salviati.

        Approvato all'unanimità nel suo testo modificato.