S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII

CONSIGLIO DELL'11 MARZO 2003

RISOLUZIONE N. 6


Sviluppo imprenditoria sociale nel territorio.

Premesso
        
Che le politiche sociali devono puntare sempre di più alla valorizzazione di tutte le capacità progettuali di ciascuna persona a partire da chi è più fragile, promovendo opportunità di reinserimento sociale per le fasce deboli della popolazione, attivando il loro protagonismo e rafforzando le reti relazionali e comunitarie;
        Che la Legge n. 328/2000 di riforma dell'assistenza ed il piano sociale di zona superano il concetto di politiche sociali assistenziali, indirizzando sempre più l'intervento degli Enti Locali verso il reinserimento sociale;
Considerato
        Che il nesso esclusione sociale-lavoro è decisivo per combattere le nuove povertà e l'emarginazione anche nel nostro Municipio;
        Che l'economia sociale territoriale rappresenta il terreno su cui può prendere corpo, con sempre maggiore forza, un'idea di lavoro come fattore di promozione ed autopromozione sociale dei soggetti deboli;
Visto
Il parere favorevole espresso all'unanimità dalla Commissione Servizi Sociali del Municipio nella seduta del 3 Marzo 2003

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO ROMA VII
Per i motivi di cui sopra
RISOLVE

Di dare mandato al Presidente, alla Giunta ed alla Commissione Servizi Sociali del Municipio Roma VII di sviluppare tutte quelle opportunità di accesso al lavoro per le fasce deboli della popolazione favorendo il rafforzamento dell'imprenditoria sociale capace di attivare percorsi di ricaduta occupazionale nel territorio del Municipio ed innescando un circuito virtuoso tra Servizio Sociale (contributo economico) ed autorealizzazione lavorativa (Cooperative integrate di tipo B);

RISOLVE ALTRESI'
Di riservare il prossimo bando per le pulizie dei Centri Sociali Anziani del Municipio Roma VII, in scadenza a fine marzo, a Cooperative Sociali di tipo B radicate nel territorio e collegate con il Servizio sociale del Municipio.

Approvata all'unanimità.