S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII

CONSIGLIO DEL 20 GIUGNO 2003

RISOLUZIONE N. 17

Una Polizia Municipale al servizio dei cittadini

Premesso
        Che il VII Municipio sta faticosamente costruendo, in questi anni, la fiducia collettiva in base alla quale governare una comunità complessa proiettata in un futuro in cui il rispetto delle regole comuni e di una nuova cultura della legalità è il presupposto di una serena convivenza;

Considerato
        
Che il ruolo della Polizia Municipale può essere decisivo per rafforzare quei legami di fiducia nell'Amministrazione del Municipio, attivando un patto con i cittadini basato sulla cultura del rispetto, della collaborazione, dei diritti e dei doveri;
        E' in questa direzione che la Polizia Municipale si dovrà sempre di più orientare, svolgendo i propri compiti ispirandosi ai principi dell'uguaglianza, obiettività, equità, imparzialità e garantendo la partecipazione, la comunicazione con i cittadini per il migliore funzionamento dei servizi;

Ritenuto
        
Che il modello più efficace ed in sintonia con i cambiamenti sociali sia quello del “Vigile di Quartiere” (VIGILE AMICO) vicino al cittadino e presente in maniera più diffusa e capillare nel territorio del Municipio ed attraverso l'attivazione delle Unità Operative di Settore, sentito il Presidente del Municipio, le Organizzazioni Sindacali e le R.S.U.

Visto
 Il parere favorevole della Commissione Personale espresso nella seduta del 12 Giugno 2003;
  Il parere favorevole della Giunta espresso nella seduta del 17 Giugno 2003,

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO
RISOLVE

Di orientare l'attività del VII Gruppo di Polizia Municipale prioritariamente verso i settori d'intervento più rispondenti alle esigenze del territorio e di chiedere all'Amministrazione Comunale di introdurre anche nel VII Municipio, come in altri, il Vigile di Quartiere:

Controllo sulle attività produttive
Vigilanza, prevenzione e repressione degli abusi a danno della collettività, dei consumatori e degli operatori, nonché della non osservanza delle norme che presiedono allo svolgimento delle attività commerciali, artigianali o comunque imprenditoriali. Particolare attenzione dovrà essere posta sul funzionamento del commercio su aree pubbliche e nel contrasto del fenomeno dell'abusivismo commerciale, ambulante e non. In particolare andrà garantito il rispetto delle norme riguardanti i posteggi a rotazione (misura dei banchi, decoro, ecc.)

Edilizia, ambiente e qualità della vita urbana
Repressione delle violazioni alle leggi urbanistiche, controllo di concessioni, autorizzazioni, cambi di destinazione d'uso, varianti in corso d'opera; protezione scrupolosa dei vincoli di varia natura a cui sono sottoposte molte zone del VII Municipio, controllo del rispetto delle norme contro l'inquinamento dell'aria, del suolo e delle acque, quelle sul rumore e del decoro urbano.
Presidio e tutela dei parchi per una maggiore sicurezza e fruibilità delle aree verdi contro atti di vandalismo e bullismo; controllo tempestivo su autorizzazioni e documentazione a corredo per quel che riguarda l'installazione di impianti di telefonia mobile;

Disagio sociale
Il VII Municipio vive più di altri l'emergere di fenomeni legati a nuove forme di poverà e di malessere sociale, per cui, in questo quadro, il potenziamento e rafforzamento del NAE è decisivo per sviluppare l'assistenza agli emarginati e alle persone svantaggiate. In particolare va rafforzato il controllo della dispersione scolastica, la prima assistenza ai senza fissa dimora nonché il controllo e l'assistenza delle comunità nomadi presenti nel territorio.
Controllare e tutelare il patrimonio edilizio inerente i Centri Sociali Anziani, sia contro furti e atti di vandalismo, sia come prevenzione e ripristino della legalità nello svolgimento delle iniziative.

Traffico
Meno congestione ed inquinamento, più presenza nelle strade sono obiettivi a cui deve tendere sempre di più il lavoro quotidiano dei Vigili.
E' necessario rafforzare il servizio presso le aree semaforiche, nei punti ad alta intensità di traffico ed in presenza di cantieri che comportano deviazioni e rallentamenti.
Vigilanza contro la sosta irregolare: seconda fila, nello spazio riservato agli invalidi, sullo scivolo per i disabili, sul marciapiede, agli incroci, sull'attraversamento pedonale e sulla corsia riservata ai mezzi pubblici, uso del casco sui motorini.
Controllo presso le scuole materne ed elementari durante l'orario di entrata ed uscita.
Controllo e rimozione delle macchine abbandonate.

Coinvolgimento dei cittadini
Uno degli aspetti da promuovere e valorizzare è quello dei rapporti con i cittadini, basati sulla collaborazione e fiducia reciproca. La partecipazione attiva del cittadino costituisce un prezioso aiuto per il miglioramento della qualità della vita nel Municipio.
E' importante coinvolgere i giovani sui temi della sicurezza e della educazione civica, aumentando il numero dei corsi di educazione stradale nelle scuole del territorio per offrire un contributo al processo educativo e di formazione sulle regole della circolazione stradale, responsabilizzando alla sicurezza propria e degli altri.

Inoltre il Consiglio del Municipio ritiene vada notevolmente limitato l'uso di Vigili in funzioni proprie di altri Corpi adibiti all'ordine pubblico. In particolare pur considerata l'importanza dell'interazione tra i diveri corpi di polizia, l'organizzazione di pattuglie interforze può avvenire soltanto in casi fortemente motivati e comunque sentito il Presidente del Municipio a tutela della sicurezza dei lavoratori della Polizia Municipale.
Di sostenere le richieste del VII Gruppo di Polizia Municipale rivolte all'Amministrazione Comunale, finalizzate all'ottenimento di adeguate risorse umane ed economiche.

Voti favorevoli 13
Voti contrari 4
Approvata a maggioranza.