S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII

CONSIGLIO DEL 9 GENNAIO 2004

ORDINE DEL GIORNO N. 2


L'amore per i cani passa anche attraverso il rispetto per la città.

Considerato
        Che nella città il numero dei cani di proprietà aumenta sempre di più e questo è un fatto positivo perché rileva una maggiore sensibilità rispetto al passato;
Premesso
Che, proporzionalmente, da parte di numerosi cittadini ed in particolare di mamme e nonni continuano ad aumentare le proteste e segnalazioni di malessere per la presenza nei parchi-gioco del Municipio di deiezioni canine;
        Che l'eventuale presenza delle predette deiezioni può creare seri danni alla salute dei cittadini e, in particolar modo, ai bambini che sono più esposti al loro contatto e che comunque a nessuno piace camminare o passeggiare dovendo prestare la massima attenzione per evitare di pestare escrementi più o meno voluminosi;
        Che le deiezioni solide dei cani vadano assolutamente raccolte e chi non lo fa manchi di rispetto non solo nei confronti dei cittadini poco o per niente cinofili ma anche per coloro che amano molto i cani;
        Che è necessario, nel rispetto delle comuni regole di convivenza sociale porre in essere ogni utile provvedimento per una maggiore fruibilità dei parchi e spazi verdi, da parte dei cittadini.

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO

Chiede:

  1. Che nei parchi cittadini vengano realizzate e delimitate con recinzioni delle aree per l'accesso dei cani;
  2. Che i proprietari dei cani siano muniti di apposite attrezzature per la rimozione delle deiezioni;
  3. Che dette aree siano attrezzate con appositi contenitori;
  4. Che nelle aree appositamente attrezzate a gioco sia vietato l'accesso dei cani, con eccezione di quelli che accompagnano i non vedenti;
  5. Che vengano potenziate le azioni di controllo per assicurare il rispetto del regolamento di polizia urbana da parte di Vigili Urbani e agenti accertatori dell'AMA anche in collaborazione con le associazioni animaliste e di custodia dei parchi;
  6. Che il provvedimento, recante anche sanzioni amministrative e penali derivanti dalla non osservanza delle disposizioni, venga affisso all'ingresso di parchi e spazi verdi.


Approvato all'unanimità con 2 Astenuti (Arena Carmine e Rossetti Alfonso) nel suo testo modificato.