S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII

CONSIGLIO DEL 20 MAGGIO

ORDINE DEL GIORNO N. 16

Locale Via Ceprano 4/c.

Considerato
        
Che nel mese di Dicembre 2003, a seguito di vari esposti presentati dai cittadini abitanti nello stabile di Via Ceprano n. 4 avverso il locale sito nel piano seminterrato al numero civico 4/c della medesima via, denominato “Lo squalo”, è stata presentata un'interpellanza dal gruppo politico UDC;

Constatato
        Che detto locale accatastato come magazzino è in realtà utilizzato, da un'Associazione Culturale, come circolo privato per soli soci;

Tenuto conto
        
Che a seguito di varie riunioni tenutesi in sede di Commissione Commercio, con l'intervento del commissariato P.S. “Prenestino”, del VU del VII gruppo, dei rappresentanti i competenti uffici AUSL Rm “B”, della rappresentanza politica comunale e municipale, nonché la dirigenza amministrativa del Municipio VII, è scaturita, esaminati gli atti del fascicolo relativo, la volontà di investire il Prefetto di Roma ed il Comune di Roma, per addivenire ad una soluzione rapida ed efficace del problema presentato;

Preso atto infine
        Che a tutt'oggi nonostante i vari tentativi i cittadini interessati continuano a subire, con esasperazione, ogni forma di incivile convivenza (rumorosità elevata, schiamazzi, ecc.), nonché di mancato rispetto delle più elementari regole del vivere comune che giunge anche alla paura di uscire dalla propria abitazione durante l'orario di apertura del locale a causa delle continue e violente liti o meglio risse che vi si svolgono all'esterno;

        IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO

Invita il Sindaco di Roma, gli Assessori comunali competenti ed il Prefetto di Roma ad intervenire con tempestività al fine di risolvere definitivamente il problema ripristinando l'ordine e la sicurezza sociale, diritto di ogni cittadino.

        Approvato all'unanimità.