S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII

CONSIGLIO DEL 15 MARZO

ORDINE DEL GIORNO N. 3

Solidarietà ai lavoratori del pubblico impiego in lotta per il rinnovo del Contratto Nazionale.

Premesso
        Che per il 18 Marzo 2005 CGIL – CISL – UIL hanno indetto lo sciopero generale del comparto del Pubblico Impiego per il rinnovo del contratto nazionale in quanto il Governo Berlusconi non ha inserito nella Legge Finanziaria le risorse necessarie a garantire il potere d'acquisto dei salari rispetto alla crescita dell'inflazione reale e al costo della vita;
        che questa scelta della maggioranza di centro-destra è legata alla mancanza di volontà di rendere più efficiente e qualificata l'attività della Pubblica Amministrazione con pesanti disagi per tutti i cittadini,

Considerato
        
Che la stessa Legge finanziaria prevede tagli drastici allo Stato Sociale (Servizio Sanitario Nazionale, servizi sociali, scuola pubblica) e penalizza fortemente gli Enti Locali mettendo a rischio l'erogazione di servizi essenziali per la comunità;

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO

Condividendo le motivazioni dello sciopero, esprime sostegno e solidarietà alla lotta dei lavoratori del Pubblico Impiego per il rinnovo del contratto ed una Pubblica Amministrazione al servizio del cittadino, per la salvaguardia di diritti fondamentali ed il rafforzamento dello Stato Sociale, per la ripresa della concertazione e la valorizzazione della funzione fondamentale del Sindacato in una società democratica, per il rilancio dell'economia, dell'occupazione e dello sviluppo sociale del Paese.

Non sorgendo ulteriori osservazioni, su richiesta dei Consiglieri Volpicelli Felice, Conte Lucio, Migliore Gabriele, Fabbroni Alfredo, il Presidente pone in votazione per appello nominale, il suesteso ordine del giorno chiarendo che chi risponde SI è favorevole allo stesso e chi risponde NO è contrario.
I Consiglieri dell'opposizione abbandonano l'aula.
Hanno risposto SI i seguenti 13 Consiglieri: Berchicci Armilla, Bruno Rocco, Casella Candido, Conte Lucio, Fabbroni Alfredo, Galli Leonardo, Liberotti Giuseppe, Marinucci Cesare, Migliore Gabriele, Orlandi Antonio, Recine Alberto, Scalia Sergio, Volpicelli Felice.
        Approvato all'unanimità.