S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII

CONSIGLIO DEL 24 MARZO

ORDINE DEL GIORNO N. 5

Individuazione dei colpevoli dell'uccisione di Valerio Verbano.

Il 22 Febbraio 1980 Valerio Verbano, militante di Autonomia Operaia veniva ucciso appena rincasato, da tre persone che gli spararono un colpo alla schiena con una pistola al silenziatore;
Gli assassini erano penetrati nella sua abitazione, avevano legato e imbavagliato i genitori di Valerio e lo avevano aspettato dietro la porta di casa per ucciderlo;
Verbano aveva 19 anni ed aveva preparato un dossier fotografico contro i militanti dell'estrema destra eversiva che in quell'epoca aggredivano studenti e giovani di sinistra;
Le indagini si rivolsero subito verso le frange della destra neofascista, ma dopo la ritrattazione di alcuni testimoni oculari, le indagini si arenarono e furono chiuse dopo alcuni mesi, tanto che ancora oggi, dopo 25 anni, non sono stati individuati i colpevoli del delitto;
Vista la necessitÓ di assicurare alla giustizia tutti coloro che in quegli anni bui si sono macchiati di atroci delitti:

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO
CHIEDE

Agli organi competenti di riaprire le indagini per l'assassinio di Valerio Verbano, con l'obiettivo di assicurare alla giustizia i colpevoli di questo atroce delitto.

        Approvato all'unanimitÓ.