S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII


CONSIGLIO DEL 19 LUGLIO 2005

ORDINE DEL GIORNO N. 15

Provvedimenti amministrativi urgenti nel periodo estivo per il Servizio Anagrafico

Premesso
        Che il Municipio Roma VII al pari degli altri Municipi soffre, da lungo tempo, di una elevata carenza di risorse umane che, con l'andare del tempo, assume sempre più i connotati di una vera emergenza con la consequenziale difficoltà di non poter rispondere alla numerosa e variegata richiesta di servizi avanzata da cittadini residenti nel Municipio e nei Municipi limitrofi;
        Che la sopra citata carenza di personale, nell'attuale organico, risulta ancor più accentuata, sia a causa delle assenze dovute a riferimenti contrattuali e di legge, sia per la nota decurtazione delle risorse finanziarie relative alla retribuzione del lavoro straordinario;
        Che durante il periodo estivo è necessario prevedere “una vera e propria emergenza personale” dovuta anche alla necessità di consentire allo stesso la fruizione di almeno un periodo di ferie come stabilito dalle norme contrattuali in vigore;
        Che alcuni Municipi stanno affrontando siffatta emergenza con la riduzione o degli sportelli aperti o dell'orario di apertura dei medesimi o con altre soluzioni che, comunque, comportano un ulteriore affollamento per altri Municipi che ancora non hanno adottato provvedimenti similari;
        Che la situazione sopra esposta corre il pericolo di non essere più gestibile con il risvolto di esasperare gli animi dei cittadini utenti e mettere a repentaglio la serenità e l'integrità dei lavoratori addetti al rilascio dei certificati;

Premesso quanto sopra

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO

Impegna l'Assessore al Personale, il Presidente e il Direttore del Municipio a definire, nell'ambito delle rispettive sfere di competenza, con una preventiva informazione, provvedimenti urgenti e straordinari che, pur nel rispetto dei diritti dell'utenza, possano salvaguardare l'incolumità psicofisica del lavoratore costretto ad assumersi il peso di una gravosa emergenza senza averne la responsabilità.


Approvato all'unanimità.