S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII

CONSIGLIO DEL 13 FEBBRAIO
2009

RISOLUZIONE N. 8

Rotatoria all' intersezione a raso tra Via dei Ciclamini e Via Federico Delpino.

Premesso
Che la rotatoria o rotonda, è un tipo di intersezione a raso (cioè senza cavalcavia) fra due o più strade e assolve alla funzione di moderazione e snellimento del traffico.
Che l'incrocio fra le strade è sostituito da un anello stradale a senso unico che si sviluppa intorno ad uno spartitraffico di forma più o meno circolare. I flussi di traffico lo percorrono in senso antiorario.
Che prima di tutto hanno il vantaggio di ridurre notevolmente gli incidenti frontali - e ci sono degli studi che lo testimoniano – riuscendo a garantire una maggiore sicurezza, per la notevole riduzione dei punti di conflitto con riduzione dell'incidentalità superiore al 50% (l'obbligo di dare la precedenza ai veicoli che hanno già impegnato la rotatoria, ha un effetto di controllo sulla velocità dei veicoli in transito);
Che la viabilità risulta essere molto più fluida rispetto a quando ci sono le interruzioni dei semafori e i tempi di attesa sono ridotti anche del 70%. I benefici riguardano anche l'ambiente, in quanto c'è una riduzione dello smog e dell'inquinamento acustico;
Che inoltre bisogna considerare anche l'aspetto economico: su un impianto stradale già esistente una rotatoria non costa più di 25 – 30mila euro, contro un costo molto vicino ai 120mila euro di un impianto semaforico. Senza sottovalutare l'eliminazione totale dei costi di manutenzione degli stessi.
Che in diverse occasioni (Vedi RIS023 del 27/07/2004; RIS029 del 19/12/2008 e RIS12 del 01/04/2005) si chiedeva di adottare un piano di intervento atto all'installazione di un impianto semaforico all'incrocio tra via dei Ciclamini e Via Federico Delpino ritenuto fra gli interventi prioritari congiuntamente ad altri impianti segnalati;
Che l'elevato costo per l'installazione degli impianti semaforici rende necessario individuare, dove possibile, soluzioni altrettanto efficienti ed efficaci a costi più contenuti;

Rilevato
Che il confronto fra un incrocio con semaforo, o una rotonda di tipo tradizionale con precedenza a destra e la rotatoria con precedenza ai veicoli che la percorrono presenta indubbi vantaggi quali:

·Riduzione del rischio di incidenti;
·L' aumento della sicurezza per i pedoni;
·Una non trascurabile riduzione dell'inquinamento ambientale;
·Risparmio sui consumi di carburante;
·Una più agevole e sicura inversione del senso di marcia;
·Riduzione e moderazione del traffico;
·Riduzione del costo sociale del controllo. Un incrocio dotato di rotatoria non necessita di controlli costanti, telecamere o polizia, per verificare eventuali infrazioni.

Constatato
Che nell'incrocio oggetto dell'intervento si verificano spesso incidenti d'auto con grave rischio per l'incolumità pedoni in transito e dei occupanti i veicoli coinvolti, con aggravio dei costi sociali a carico dei cittadini;
Visto
Il parere favorevole espresso dalla Commissione VII nella seduta del 4 Febbraio 2009;

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO ROMA VII
RISOLVE

Di impegnare il Presidente e l'Assessore per competenza del Municipio Roma VII affinché si attivino nei confronti delle differenti competenze e responsabilità del Comune di Roma: l'Assessore alla Mobilità, la Direzione del VII Dipartimento per la verifica tecnica, l'approvazione e l'assegnazione delle risorse per la realizzazione della rotatoria di cui alla proposta;
Di chiedere all'U.O.T. del Municipio Roma VII l'effettuazione di tutte le valutazioni tecniche corredate di analisi dei costi, nonché la progettazione esecutiva per la realizzazione della rotatoria non escludendo il parere della U.O. Traffico della Polizia Municipale, titolare dei dati statistici sulla frequenza e il numero di incidenti verificatesi sul detto incrocio.

        Hanno risposto SI i seguenti 12 Consiglieri: Berchicci Armilla, Fabbroni Alfredo, Fannunza Cecilia, Flamini Fabrizio, Giuliani Claudio, Mariani Antonia, Orlandi Antonio, Pietrosanti Antonio, Platania Agostino, Recine Alberto, Tesoro Alfonso, Valente Biagio.
        Hanno risposto NO: /
        Astenuti 7: Ciocca Giulio, Figliomeni Francesco, Mercuri Aldo, Paoletti Sergio, Rossetti Alfonso, Tedesco Cheren, Vinzi Lorena.
Approvata all'unanimità con 7 Astenuti.