S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII

CONSIGLIO DEL 24 APRILE 2009

RISOLUZIONE N. 11

Potature e svettature delle alberature del Municipio iniziando dai ligustri a dimora in via Tor de' Schiavi nel tratto via delle Robinie – via delle Albizzie/Faggi e via dei Narcisi.

Premesso
Che esperti dell'Università di Tor Vergata hanno recentemente lanciato l'allarme sull'aumento delle allergie causate da alberi e piante particolari, soprattutto in primavera, stagione della fioritura. In uno studio condotto per 4 anni su 2.711 persone, tra giovani e adulti, è emerso che il 27% degli intervistati ha dichiarato di essere allergico a diversi fattori. E il 15% del campione ha ammesso di essere affetto da pollinosi. Dati fortemente in crescita rispetto agli ultimi 10 anni;
Che, a sorpresa tra le piante e gli alberi più pericolosi ci sono anche ulivo, cipresso, acero americano, castagno, oleandro, frassino e ligustro;
Che, purtroppo non sempre quando si allestisce l'arredo urbano si presta la giusta attenzione e competenza nel privilegiare quelle specie che non hanno il polline particolarmente allergenico;
Che a Roma negli ultimi tempi sono stati piantati molti aceri americani, ulivi e cipressi, alberi che purtroppo sono molto pericolosi;
Che a detta degli esperti botanici dell'Università di Tor Vergata, sarebbe meglio coltivare ginko biloba, acero campestre, acero rosso e carrubo. E il discorso vale anche per i giardini condominiali. Quindi sarebbe più adatto, sostengono gli scienziati, fare crescere in città piante il cui polline viene trasportato da insetti, piuttosto che arbusti che disperdono miliardi di spore nell'atmosfera;

Rilevato
Che l'essenza arborea denominata “ligustre” messa a dimora su via Tor de' Schiavi, in particolare nel tratto da via delle Robinie a via delle Albizzie/Faggi cresce in continuazione e a dismisura;
Che gli alberi in discussione, oltre ad essere portatori di allergie sono altresì rifugio di ogni tipo di insetto e fra quelli nocivi, in estate, la zanzara tigre;
Che la incontrollata crescita del folto fogliame e le rare frequenze di potatura costringono i residenti a forzate clausure, costretti a tenere le finestre chiuse e le luci sempre accese a discapito del risparmio energetico;
Che nelle ore serali i marciapiedi, su entrambi i lati, sono costantemente al buio in quanto i lampioni risultano inesistenti perché coperti dagli alberi, provocando sensibili effetti di insicurezza nei pedoni in particolare dopo la chiusura dei negozi con lo spegnimento delle insegne luminose;
Visto il parere favorevole della VII Commissione Ambiente espresso all'unanimità nella seduta del 25 Marzo 2009;
Per quanto premesso e considerato, ritenendo la proposta di pubblica utilità

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO
RISOLVE

Di impegnare il Presidente del Municipio e l'Assessore di competenza, affinché si attuino tutte le azioni necessarie anche presso il Dipartimento X del Comune di Roma, il Servizio Giardini, al fine di rimuovere tutti i disagi provocati ai cittadini dalle alberature invadenti iniziando l'intervento dai ligustri a dimora in Via Tor De Schiavi nel tratto via delle Robinie – via delle Albizzie/Faggi e via dei Narcisi.

Approvata all'unanimità nel suo testo emendato.