S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII 

CONSIGLIO DEL 24 GENNAIO 2012

MOZIONE N. 1

Proposta Accordo di Programma Casacalda.

Premesso
Che il nuovo PRG di Roma, entrato in vigore nel 2008, ha destinato a verde e servizi un'area di oltre 40 ettari compresa tra Via Casacalda, Via Tobagi, Via Lanari e Via Tor Tre Teste e denominata Parco di Casacalda;
Che circa la metà di quest'area è di proprietà del Capitolo della Patriarcale Basilica di S. Maria Maggiore, che ha vinto anche in Appello la causa col Comune di Roma per la retrocessione dell'area di 8 ettari oggi attrezzata a Parco e a Centro anziani ed ha presentato a settembre 2010 una proposta di Accordo di programma sugli 11 ettari limitrofi;
Che esiste un ulteriore contenzioso per la retrocessione di circa 4 ettari del Parco Alessandrino, per ora vinto dal Comune in Tribunale e in Appello e su cui il Capitolo di S. Maria Maggiore ha fatto ricorso in Cassazione;
Che l'Accordo di programma presentato a settembre 2010 al Comune di Roma prevede l'applicazione di un indice di edificabilità da zona residenziale (0,30 mq/mq) anziché da zona verde e servizi (0,04 mq/mq), portando alla concessione di diritti edificatori per 85.376 mq complessivi;
Che tale indice produrrà volumi residenziali per 265.917 mc, un terzo dei quali destinati ad housing sociale, a cui si devono aggiungere ulteriori 11.385 mc di volumi non residenziali, destinati ad attività commerciali e servizi privati;
Che tale volumetria determinerà, nell'area del Parco di Casa Calda, un insediamento urbanistico composto da 36 edifici di altezza compresa tra m. 10,50 e m. 20,00, per un totale di circa 900 appartamenti e 2.216 nuovi abitanti stimati;
Che la Commissione Comunale per il contenzioso con il Capitolo ha ritenuto conveniente tale proposta nella seduta del 10 novembre 2010 a fronte della cessione di 23 ettari e della chiusura del contenzioso sulle aree di Casacalda e Alessandrino;

Considerato
Che una simile proposta andrebbe a stravolgere le destinazioni a verde e servizi appena vincolate dal nuovo PRG e creerebbe un nuovo quartiere gravante per i servizi e la viabilità su Alessandrino e Torre Maura;
Che in questo quadrante sono già stati recepiti dal PRG i nuovi insediamenti di ATOi2 e 167 che graverebbero sempre sull'asse viario di Tor Tre Teste;
Che negli anni passati si era costruita una bozza di accordo tra Comune e Capitolo partendo dalle edificabilità previste nelle aree a verde e servizi (0,04 mq/mq), senza stravolgere le previsioni del PRG.
Che attualmente la Proposta di Accordo di Programma è sotto l'esame della Conferenza di servizi, per poi approdare in Giunta e Consiglio Comunale e seguire l'iter di una variante al PRG;

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO ROMA VII
CHIEDE

al Presidente del Municipio:
1) di adoperarsi perché il Municipio possa esprimere in Conferenza di servizi tutte le perplessità tecniche su tale proposta e la contrarietà ad un insediamento di così rilevante impatto sociale;
2) di chiedere un incontro urgente all'Assessore competente e alla Commissione Urbanistica comunale per arrestare l'iter di tale proposta e riaprire una trattativa con il Capitolo di S. Maria Maggiore sul contenzioso in atto.

Approvata all'unanimità con 6 Astenuti (Corsi Emiliano, Mercuri Aldo, Paoletti Sergio, Rossetti Alfonso, Tedesco Cheren, Vinzi Lorena).