S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII 

CONSIGLIO DEL 17 FEBBRAIO 2012

RISOLUZIONE N. 2


Sollecito dell'approvazione da parte di Roma Capitale della Delibera per la concessione della ex SMS Tommaso Grossi in uso alla ASL RM B.

Premesso
Che già nella Memoria di Giunta del VII Municipio del 17 febbraio 2008, prot. 7836, degli Assessori Enrica Rossi e Giuseppe Pungitore veniva riportato “Che la struttura che attualmente ospita la sede ASL in Piazza dei Mirti non è più idonea poiché non risponde più ai requisiti della Legge 626/94 e non risulta in alcun modo sanabile”;

Acquisito il fatto
Che, a seguito di intenso lavoro concertativo tra il Presidente del Municipio Roma VII Roberto Mastrantonio e la sua Giunta, la Dirigenza della ASL RM B, l'Assessorato alle Politiche Educative del Comune di Roma, la Dirigenza dell'ex Dipartimento XI del Comune di Roma, si è identificata nella Scuola Media Statale Tommaso Grossi la struttura adatta al trasferimento dei servizi del Poliambulatorio ASL di Piazza dei Mirti;

Atteso
Che, sempre grazie al fattivo impegno dei suddetti soggetti, e con la indispensabile collaborazione dei Dirigenti scolastici del plesso di cui faceva parte la SMS Tommaso Grossi, le classi che ancora occupavano lo stabile sono state trasferite da circa due anni presso la Scuola San Benedetto, e che anche la ludoteca che era sita in alcuni locali della ex scuola è stata trasferita nello stesso periodo, lasciando completamente libero l'edificio scolastico;

Atteso ancora
Che, anche a seguito del forte impegno profuso dal Presidente, dalla Giunta e dalle varie risoluzioni predisposte dalla Commissione Politiche Sociali del Municipio Roma VII, sono stati superati una serie di problemi relativi ai vari passaggi amministrativi e burocratici necessari alla corretta definizione del trasferimento del Poliambulatorio di Piazza dei Mirti;

Considerato
Che gli Uffici Tecnici del Dipartimento Patrimonio del Comune di Roma Capitale hanno proceduto alla preparazione dell'atto deliberatorio di passaggio delle competenze dei locali della Tommaso Grossi dal Comune di Roma Capitale alla ASL RM B;
Che tale atto è stato approvato dalla Giunta Capitolina da circa un anno;
Che per la definitiva concessione d'uso dell'ex plesso scolastico Tommaso Grossi è necessaria l'approvazione della Delibera in sede di Consiglio Comunale di Roma Capitale;
Che la scuola suddetta è stata già oggetto, in passato, di occupazione abusiva, con necessità di sgombro forzato da parte delle forze di Polizia, ed è tuttora a rischio di nuove occupazioni;

Visto
Che il ritardo di assegnazione della nuova sede del Poliambulatorio comporta un ingente danno economico alla ASL RM B e, di conseguenza, alla cittadinanza tutta, in conseguenza del canone che la stessa Azienda continua a pagare per l'affitto dello stabile di Piazza dei Mirti e, nondimeno, per il blocco dei fondi destinati ai lavori di ristrutturazione della Tommaso Grossi, necessari a renderla idonea alla nuova destinazione d'uso, finanziati dalla Regione Lazio;
Che gli stessi fondi subiscono una continua e significativa svalutazione con il passare del tempo e che, tale fatto, potrebbe comportare un aggravio economico non trascurabile per poter portare a termine tutti i lavori strutturali e collaterali necessari;

Visto il parere favorevole, espresso all'unanimità dalla VI Commissione Politiche Sociali nella seduta del 24 gennaio 2012;

Visto il parere favorevole della Giunta del VII Municipio espresso nella seduta del 2 Febbraio 2012

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO
Tutto ciò premesso e ritenendo quanto sopra di primario pubblico interesse
RISOLVE

Di dare mandato al Presidente del Municipio VII e all'Assessore alle Politiche Sociali del Municipio Roma VII di intraprendere tutte le iniziative necessarie a far sì che l'atto deliberatorio di concessione dei locali della ex SMS Tommaso Grossi alla ASL RM B venga posto al più presto all'attenzione della Conferenza dei Capigruppo del Consiglio di Roma Capitale, affinché possa essere rapidamente calendarizzato il suo passaggio in Consiglio Comunale e, di conseguenza, possa avvenire la sua definitiva approvazione.

        Approvata all'unanimità