S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII 

CONSIGLIO DEL 17 FEBBRAIO 2012

RISOLUZIONE N. 3


Avvio progetto di trasformazione della ferrovia Termini-Pantano in tramvia Centocelle -Termini.


Premesso
Che nel Piano Strategico per la Mobilità Sostenibile, redatto a Settembre 2009, e approvato dal Consiglio del Municipio Roma VII, con Deliberazione n.39 del 18/12/2009, al capitolo “Sistema ferroviario metropolitano e regionale – Le ferrovie concesse” fra le priorità di medio periodo, collocabili entro il 2013, si fa preciso riferimento alla Roma – Pantano, considerata a vocazione esclusivamente urbana. Detta linea è oggetto di valutazione per la definitiva trasformazione dell'esistente infrastruttura ferroviaria in linea tramviaria nel tratto interno fino all'innesto con l'attuale tranvia su Via Prenestina in considerazione del fatto che è operativo il progetto di tombatura del tratto ferroviario della linea FR1 Orte – Fiumicino che attraversa il Pigneto ;

Che la ferrovia concessa Roma – Pantano di Via Casilina, è oggi gestita dalla società ATAC Spa su concessione della Regione Lazio;

Che nel 2013 è presumibilmente prevista la consegna del tratto della nuova Linea C della metropolitana, che collegherà Pantano a S. Giovanni seguendo in parallelo il tracciato della Via Casilina per il tratto Pantano – Centocelle;

Che, in relazione all'avvio della nuova Linea C, il Comune di Roma aveva già previsto la trasformazione dell'attuale ferrovia concessa in una tramvia veloce protetta nel tratto Stazione di Centocelle – Termini;

Che all'interno della società ATAC Spa e della Regione Lazio resiste invece l'ipotesi di mantenere la struttura della ferrovia concessa nel tratto Torrespaccata – Pigneto – Termini, anche dopo l'apertura della Linea C;

Considerato
Che la permanenza eventuale della struttura ferroviaria nel tratto Torrespaccata – Centocelle impedirebbe tutti i progetti di risistemazione viaria di Via Casilina con allargamenti e nuovi accessi ai quartieri e rappresenterebbe un costoso duplicato di un collegamento su ferro rappresentato dalla nuova linea metropolitana;

Che la trasformazione in tramvia leggera da Centocelle a Termini con innesto sulla via Prenestina consentirebbe l'eliminazione della massicciata ferroviaria lungo la via Casilina e la conseguente creazione di un corridoio protetto per mezzi pubblici, taxi, mezzi di soccorso e mezzi delle forze dell'ordine, come oggi avviene lungo altre strade consolari, come la Via Prenestina, a tutto vantaggio del traffico privato;

Che gli interventi di tombatura della tratta ferroviaria FR1 Orte – Fiumicino, che attraversa il Pigneto (Circonvallazione Casilina), consentirebbe di far transitare il tram Centocelle – Termini sopra la galleria, di creare una fermata intermedia e innestarsi con la tranvia di via Prenestina;

Che nei lavori di copertura del tratto su indicato è prevista la costruzione di una stazione per i treni della linea FR1 Orte – Fiumicino con accesso dall'alto della Circonvallazione Casilina dei passeggeri.

Che contestualmente è in via di ultimazione una fermata della linea Metro C “PIGNETO nodo di scambio con FR1”, che insieme alla fermata della linea tranviaria Centocelle – Pigneto – Termini si verrebbe a creare un importane snodo di grande efficacia per una mobilità sostenibile conferendo un assetto ordinato del sistema trasporto urbano che garantirebbe una adeguata tutela dei diritti alla mobilità, alla sicurezza e alla salute per tutti i cittadini fruitori del trasporto pubblico: pendolari, residenti, turisti;

Che da alcuni anni ATAC non accenna a prendersi cura della Ferrovia in questione ed il servizio è ormai ridotto al minimo storico, occorrerebbero tra l'altro nuovi e consistenti investimenti per l'ammodernamento della rete e l'acquisto di nuovi convogli, risorse che potrebbero invece essere utilizzate per la trasformazione in tranvia leggera del percorso;

Che nel frattempo giacciono inutilizzati a Colleferro circa 1/3 dei Jumbo tram acquistati dall'ATAC per difficoltà di utilizzo su linee tranviarie esistenti e per carenza di depositi idonei;

Che si rende necessario, come da pressanti richieste della cittadinanza, creare all'incrocio tra Piazza delle Camelie e Via Casilina una rotatoria o un sistema semaforo che consentirebbe ai pedoni di raggiungere in sicurezza il Parco di Centocelle ed agli automobilisti che provengono da Piazza delle Camelie di svoltare su Via Casilina a sinistra in direzione G.R.A.;

Visto
Il parere favorevole espresso all'unanimità con l'astensione del PDL e UDC dalla VII Commissione nella seduta del 31 Gennaio 2012;

Per i motivi elencati in premessa

IL CONSIGLIO DEL VII MUNICIPIO
RISOLVE

Di chiedere al Presidente del Municipio Roma VII, al Presidente della Regione Lazio, al Sindaco di Roma Capitale, agli Assessori e ai Presidenti delle competenti Commissioni regionali e comunali, ai Presidenti di ATAC Spa:
  1. Di avviare il progetto di trasformazione della ferrovia concessa Termini-Pantano in tramvia Centocelle – Pigneto – Termini, prevedendo la messa in servizio dei jumbo tram acquistati e l'adeguamento dell'attuale deposito di Centocelle;
  2. Di attivare immediatamente il tavolo di concertazione con tutti i Municipi interessati allo scopo di trovare una soluzione definitiva al problema della mobilità lungo la Via Casilina;
  3. Di sollecitare la rimozione dei binari esistenti in Piazza delle Camelie, per restituirla interamente all'uso di piazza del quartiere;
  4. Di predisporre tutti gli atti necessari a realizzare all'incrocio tra Piazza delle Camelie e Via Casilina una rotatoria o un sistema semaforico che consenta ai pedoni di raggiungere senza pericoli il Parco di Centocelle ed agli automobilisti che provengono da Piazza delle Camelie di svoltare a sinistra su Via Casilina direzione Grande Raccordo Anulare.


        Approvata all'unanimità con due Astenuti (Tedesco Cheren e Platania Agostino)