S.P.Q.R.
COMUNE DI ROMA
MUNICIPIO ROMA VII 

CONSIGLIO DEL 12 MARZO 2012

RISOLUZIONE N. 4


Revoca della Convenzione e non rilascio del permesso di costruire per il P.U.P. di via dei Noci.

Premesso
- che con atto rogato dal Notaio Domenico Sciumbata in data 31.03.2009, rep. n. 74575, racc. n. 18946, il Comune di Roma, da una parte, e la Soc. coop. Non Solo Abitare e la Soc. Interprogetti s.r.l., dall'altra parte, stipulavano la “Convenzione per la concessione del diritto di superficie su un'area di proprietà comunale per la realizzazione di un parcheggio sito in via dei Noci”;
- che in precedenza, con nota del 05.12.2001 prot. 45028, l'ex VII Dipartimento Politiche della Mobilità aveva chiesto al VII Municipio di indicare con apposite Risoluzioni i luoghi dove realizzare i parcheggi privati inseriti nel Piano Urbano Parcheggi in virtù delle Deliberazioni del Consiglio Comunale del 1991 e del 1995;
- che dal 2002 in poi il Consiglio Municipale ha approvato numerose Risoluzioni con l'indicazione dei luoghi dove si potevano realizzare gli interventi (piazza delle Iris, piazza Teofrasto, via Valente, via Lepetit A e B, via Viscogliosi, via delle Gardenie, via dei Frassini, ecc…) ma non risulta che via dei Noci sia mai stata indicata come luogo di realizzazione di un P.U.P. e, quindi, la procedura risulta carente di un requisito necessario;

Rilevato
- Che la recente realizzazione di altri interventi del P.U.P. nel quartiere di Centocelle a pochissime centinaia di metri da via dei Noci, tra i quali quelli di piazza dei Larici / Gardenie e quelli di via dei Frassini, oltre a presentare delle irregolarità ed una carenza di controlli, hanno causato una notevole diminuzione di parcheggi pubblici creando gravissime problematiche agli abitanti ed ai commercianti delle zone interessate;
- Che tale situazione, oltre a provocare un grave danno per la collettività in termini di disagi anche per la mancata ed in qualche caso parziale esecuzione delle opere pubbliche di compensazione, ha compromesso per lungo tempo la viabilità del quartiere ed ha causato una perdita di spazi pubblici ed il taglio di alberi di alto fusto che erano assolutamente necessari per la loro vitale funzione per i cittadini;

Considerato
- che la viabilità della zona è già di per sé gravemente compromessa anche per la prolungata presenza nelle immediate vicinanze di alcuni cantieri della Metro C che hanno comunque già causato una perdita di molti posti auto;
- che a pochi metri dall'area interessata dall'intervento, nel sottosuolo, sono in corso di esecuzione i lavori relativi al tracciato delle gallerie della Metro C ed i cittadini sono fortemente preoccupati dalla enorme massa d'acqua che a ridosso di piazza dei Mirti ha causato il prolungamento di sei mesi dei lavori della Metro C e, pertanto, sono assolutamente contrari a far eseguire ulteriori scavi in quel quadrante;
- che nel tratto di via dei Noci, dove è prevista la realizzazione del P.U.P., sono presenti numerosi alberi di grosse dimensioni e centinaia di parcheggi pubblici che, con l'esecuzione dell'opera, verrebbero meno con grave discapito per la collettività;
- che gli abitanti ed i commercianti di via dei Noci, via delle Robinie, via dei Faggi, via dei Castani, via dei Frassini, viale delle Gardenie e delle zone limitrofe sono in mobilitazione e, anche tramite organi di stampa locali, hanno avviato una raccolta di firme contro la realizzazione del P.U.P.;

Ritenuto
- che anche l'eventuale intervento previsto sulla adiacente piazza dei Gerani – del quale, comunque, le Commissioni municipali ma anche gli stessi cittadini, ai sensi della Delibera sulla partecipazione, dovranno esaminare preliminarmente documentazioni e progetti in modo da poter esprimere il proprio parere – dovrà prevedere, dopo la verifica di fattibilità anche con il supporto dei tecnici, un incremento dei posti auto ed il non abbattimento degli alberi esistenti;
- che la Giunta del VII Municipio deve assumere una posizione chiara visto che, in un primo tempo, con nota del 14.12.2009, prot. CG n. 85102 inviata all'Ufficio Speciale Emergenza Traffico e Mobilità, il Presidente del VII Municipio si era dichiarato interessato all'ampliamento del PUP di via dei Noci, mentre, recentemente, con una lettera dello scorso 31 gennaio 2012, prot. CG n. 7936, inviata al Sindaco di Roma, all'Assessore alle Politiche della Mobilità ed all'Ufficio Commissariale per gli interventi emergenziali e Programma Roma Capitale, ha richiesto “la sospensione di ogni atto autorizzatorio (permesso a costruire) nei confronti della società “Non Solo Abitare” in attesa di un pronunciamento del Consiglio Municipale”;
- che per bloccare definitivamente la realizzazione dell'opera non è sufficiente chiedere la sospensione della stessa ma è assolutamente necessario approvare atti amministrativi che prevedano al più presto, onde evitare ulteriori danni anche economici con interessamento della Corte dei Conti, la Revoca della Convenzione sopra citata ed il Non Rilascio del Permesso di Costruire.
Visto il parere favorevole espresso a maggioranza dalla Commissione Lavori Pubblici nella seduta del 27 febbraio 2012 e visto il parere favorevole espresso all'unanimità con 1 Astenuto dalla Commissione Ambiente e Mobilità nella seduta del 29 febbraio 2012;
Tutto ciò premesso, in virtù delle motivate considerazioni sopra esposte

IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO ROMA VII
RISOLVE

di impegnare il Presidente del VII Municipio, il Sindaco di Roma Capitale, i Dipartimenti e gli Uffici competenti ad attivarsi con la massima urgenza, ognuno per quanto di propria competenza, affinché:
1) venga disposta la Revoca della Convenzione del 31.03.2009 sopra citata e Non venga rilasciato il Permesso di Costruire per la realizzazione del PUP su via dei Noci;
2) l'eventuale intervento sulla adiacente piazza dei Gerani dovrà necessariamente prevedere, ai sensi della Delibera sulla partecipazione, il preliminare esame di progetti e documentazione da parte dei cittadini oltre che l'approvazione da parte delle competenti Commissioni municipali in modo che vi sia un incremento dei posti auto ed il non abbattimento degli alberi esistenti.


        Hanno risposto SI i seguenti 14 Consiglieri: Berchicci Armilla, Ciocca Giulio, Corsi Emiliano, Fabbroni Alfredo, Figliomeni Francesco, Mariani Antonia, Mercuri Aldo, Orlandi Antonio, Paoletti Sergio, Pietrosanti Antonio, Platania Agostino, Rossetti Alfonso, Tesoro Alfronso e Vinzi Lorena.

        Hanno risposto NO: /
Astenuti /
Approvata all'unanimità.