SERGIO SCALIA
Dal Municipio Roma V (ex VII) 
URBANISTICA
Il territorio del VII Municipio comprende zone consolidate dal punto di vista urbanistico, con alcuni settori di completamento. Nei prossimi anni verranno in esecuzione alcune convenzioni già approvate in precedenza e ora in sede di conferenza di servizi tra gli uffici centrali dell’amministrazione. In particolare : Compensazione Prampolini, che comprende 120.000 mc di residenziale (450 appartamenti) completata nell’area tra Via Prenestina e Via Valente come compensazione per  la cessione di aree del parco di Aguzzano . (Realizzato) Acc. di Programma Mistica, scaturito da una sentenza del Consiglio di Stato che ha reso edificabili le aree di Mistica; il Comune, per evitare la cementificazione dell’intera area,  ha approvato un Accordo di programma già in corso, che comprende edifici commerciali  ai bordi della zona industriale di V. dell’Omo e in cambio la cessione di aree e casali del Parco di Mistica e la realizzazione di un tronco stradale della nuova Prenestina dal GRA a V. Longoni. (Realizzato) Acc. di Programma Centro Servizi Prenestino, che nell’area di fronte al Municipio, tra la Via Prenestina e l’ITIS Giorgi, prevede la realizzazione di spazi commerciali (supermercato Esselunga) e Uffici (prima vi era prevista una multisala). I privati dovranno realizzare una struttura culturale pubblica e versare gli oneri per consentire al Comune di acquisire un’area di 50.000 mq da destinare a centro di rottamazione, centro che era prima previsto in questo quadrante e che il Consiglio Comunale, in fase di approvazione dell’Accordo, ha proposto di spostare in altro luogo. (Realizzato ad oggi solo il commerciale) ATOI2 Tor Tre Teste, che prevede la trasformazione di una precedente cubatura commerciale di 128.000 mc in un ambito integrato con 105.000 mc di residenziale (400 appartamenti) e 33.000 mc di non residenziale, secondo una procedura di Accordo di programma e compensazione, con realizzazione di un asilo nido e dell’allargamento di Via Tor Tre Teste fino alla Prenestina Bis. Acc.di Programma Teatro dell'Opera, che comprende 120.000 mc di residenziale (450 appartamenti) nell’area tra Via Collatina e Via Petiti come trasformazione di una precedente cubatura industriale e la realizzazione con gli oneri di un nuovo magazzino laboratorio per il Teatro dell'Opera, di una rotatoria all'incrocio Longoni- Collatina e del collegamento Longoni-Petiti .  Accordo approvato definitivamente dal Commissario straordinario Acc.di Programma Collatino-Birolli, che comprende 50.000 mc di residenziale (200 appartamenti)  nell’area su Via Collatina di fronte a Via Birolli come trasformazione di una precedente cubatura industriale con una compensazione di Monti della Caccia. Verrà realizzato un nuovo asilo nido. (Residenziale realizzato) Litosud , un progetto approvato del I bando Minelli per la cessione gratuita al comune di 1/3 degli alloggi realizzati, che comprende circa 300 appartamenti nell’area ex Litosud tra Via Tor Sapienza e Via de Chirico (Realizzato) Ex Fiorucci , un progetto da approvare del II bando Minelli per la cessione gratuita al comune di 1/3 degli alloggi realizzati, che comprende circa 300 appartamenti nell’area ex Fiorucci di via Prenestina in immobili oggi occupati da Comitati per la casa PEEP  Mistica, che rappresenta un Piano di edilizia economica e popolare (PEEP), nell’area delle serre compresa via Tor Tre Teste e il Parco di Mistica. Acc.di Programma Longoni, che comprende 27.000 mc di residenziale (12 0 appartamenti)  nell’area su Via Longoni angolo Via Collatina come trasformazione di una precedente cubatura industriale con una compensazione.
Per tutti gli Accordi di programma è prevista dal nuovo PRG una riserva del 15% di alloggi da destinare ad affitto concordato. I tempi di completamento di un Accordo di programma, dall’avvio alla conclusione oscillano sempre tra i 5 e i 9 anni e questo richiede una memoria storica e una conoscenza dei pareri e dei vincoli espressi dal Municipio per richiederne il rispetto pieno in fase di attuazione finale. Questi interventi possono rappresentare aspetti di recupero per alcune aree oggi degradate e in alcuni casi prevedere opere di compensazione utili per riqualificare il territorio. Il Municipio non ha poteri vincolanti sulle procedure urbanistiche, poteri che per le varianti competono addirittura alla regione, ma può svolgere un proprio ruolo nei confronti del Campidoglio se riesce a mantenere una visione d’insieme per lo sviluppo del territorio e a individuare specifici interventi di riqualificazione su alcune aree. Il Municipio dovrà anche svolgere una funzione di verifica sul rispetto degli standard a servizi per i nuovi insediamenti, soprattutto per i servizi educativi e gli asili nido. In particolare, nel quadrante Prenestina -Togliatti, dove sono previsti numerosi insediamenti residenziali e produttivi, il Municipio ha chiesto con forza alla Giunta comunale di definire e realizzare le infrastrutture viarie e gli svincoli o sottopassi negli incroci già oggi impraticabili, prima di avviare tutte le opere residenziali previste. Nel Municipio sono state attivate anche 2 procedure di PRINT (Programmi Integrati), uno strumento del nuovo PRG, che consente di recuperare aree edificabili destinandole a piazze e servizi, concentrando le cubature su altre aree nello stesso perimetro e di impiegare tutti gli oneri urbanistici per opere nello stesso perimetro anziché versarli al Comune.